GUFANDO S’IMPARA?

Son caduti due o tre mattoni da una parete del DUC. E’ sfiga. E’ sfiga.
Cedimento strutturale del culo di un’ amministrazione alla quale è andata finora molto bene.
Dopo una prima perizia ecco i primi risultati sul cedimento: s’è rivisto Giorgio Avello, l’ Assessore alle Fessurazioni, che per non perdere l’umorismo ha rassicurato “E’ tutto sotto controllo”. I tre dipendenti del comune avevano smesso di toccarsi per esser scampati al rischio di rimanere sotto la pioggia di mattoni,
dopo le dichiarazioni di Giorgione han ricominciato.
La cittadinanza dorma sonni tranquilli: il cedimento al DUC non significa che anche lì sotto si stia costruendo un porcheggio. Com’è vero che non tutte le ciambelle riescono col buco… non tutte le cazzate han bisogno di essere propiziate. Ecco perchè nei parcheggi interrati meccanizzati Treviparkati non si entra nemmeno: al massimo precipita una macchina in sosta (se non precipita prima un operaio sospeso durante gli scavi).

Annunci

2 commenti

Archiviato in Senza categoria

2 risposte a “GUFANDO S’IMPARA?

  1. Antonio La Trippa

    “quando tocchi il fondo… dovresti risalire”. Noi invece continuiamo a scavare. Non male, complimenti!

  2. magdalene

    io c’ho paura che ceda l’ospedale vecchio con quel che stan facendo in via Kennedy…. ma forse è meglio così, con tutte ste sterili polemiche su riistrutturare risanare riconvertire riciclare… se cade almeno lo rtifan nuovo magari tutto in vetro così s’intona alla vela della ghiaia… staremme mica male, no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...