L’INDIGNAZIONE PUO’ ATTENDERE


E’ come quando i sindacati indicono uno sciopero al lunedì o al venerdì, che col miraggio del weekend lungo uno sciopera anche più volentieri. Prova te a indire uno sciopero al mercoledì, poi ne riparliamo! E’ come aderire a una petizione on line o mettere commenti di fuoco sotto un nikname: partecipazione è un’altra cosa. E’ come andare in chiesa per far vedere che l’essere lì basta a fare di te, agli occhi degli altri, un bravo cristiano. E’ come quando ci si indigna solo dopo che la magistratura, la guardia di finanza, le forze dell’ordine hanno ammanettato lo stronzo di turno, come se l’indignazione trovasse ragion d’essere solo nel momento stesso dell’arresto. Mah… adesso che la Giunta del Comune di Parma non si riunisce più (ci vediamo a settembre!) non ci sarà più indignazione alla parmigiana sotto i Portici del Grano? Forse che la merda è meno merda se messa sotto una teca di vetro con la targhetta “merda d’autore”? Forse che questa Giunta di pezze al culo non è diversa da ciò che è se non si riunisce in comune? L’indignazione è cosa quotidiana, fatta di piccoli gesti, di valori silenziosi, di abitudini oneste, di anonimato alla piazza e di lotta costante. E’ fatta anche di questo.
I disonesti, invece, son fatti senza scrupolo ogni dannato giorno che passa, per questo son capaci di restare, resistere, fregarsene, andarsene (in ferie) e tornare, certi che la piazza, ancora una volta, ha la memoria corta:

“Vi chiedo perdono compagni,
perchè se oggi vi svegliaste, in nulla
della realtà italiana riconoscereste
i sogni e i gli ideali in nome dei quali siete morti.”

Luigi Marchini, partigiano “Dario”, scritta nel 1950 

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...