DIARIO DEL PRIMARIO seconda puntata


Lui è Vincenzo Bernazzoli, il carico da novanta, il briscolone, il grattino della fortuna del PD (leggi Patito Democratico). Lui è l’uomo della provvidenza, quello con vent’anni di esperienza amministrativa. Vincenzo è stato calato dall’alto come l’asso di bastoni (quando c’è sotto Pagliari).
Sostenitore dell’inceneritore contribuirà a dar lavoro a un sacco di rifiuti.
Bernazzoli, se vincente alle primarie (belle le primarie: non solo una forma di democrazia partecipata, ma anche l’unico modo perchè vinca un PD), se sarà sindaco dovrà lasciare la Presidenza della Provincia: chi l’ha eletto per un mandato quinquennale capirà. Vincenzo è il nuovo che avanza (i resti freddi della giunta Vignali non li vuole riscaldati nemmeno la mensa dei poveri). Vincenzo è il cambiamento garantito. Vincenzo è la diversità che si fa largo dopo il disastro: esso è gradito all’ Unione Industriali, quindi gradito alla Gazzetta di Parma, quindi si può dire senza alcuna malizia che si interrompe quella continuità con chi l’ha preceduto.
Vincenzo Bernazzoli è come una finestra aperta che cambia l’aria di una stanza viziata. Di più: Vincenzo Bernazzoli è l’incarnazione di quello slogan visionario che autocelebrava il PD: “Cambia il vento“.
Lui è Vincenzo Bernazzoli, non un deodorante qualunque.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...