Guido Picelli narrato ai miei figli

Che quest’anno sia il 90° delle Barricate del 1922 poco importa. Ho sempre detestato i comandamenti da calendario, trasformano la coscienza in obbedienza ottusa, generano una reazione inversa all’auspicio di chi edifica monumenti.

Ho deciso di raccontare le Barricate dell’agosto 1922 perchè ho letto “Mio nonno era un ciliegio“, titolo che quando lo pronunci susciti l’impressione di fare un indovinello. Ma il libro esiste ed è una meraviglia. E’ indicato per un’età dagli 8 anni in su. Racconta con la disarmante semplicità di un bambino temi che riguardano ognuno di noi, l’importanza di cogliere il tempo adesso prima che questo si esaurisca e lasci spazio al rimpianto. Ecco perchè ho deciso che racconterò le Barricate, perchè è una storia sfocata come il Picelli disegnato sopra, è meno di un ricordo lontano e confuso, è un naufrago che sprofonda sempre più nell’abisso dei calendari. Però intendo raccontare quel fatto, unico in Italia, attraverso gli occhi di un ragazzino, che relmente prese parte a quella straordinaria lotta di popolo: non fu Parma che respinse i fascisti guidati da Italo Balbo, fu il popolo dell’Oltretorrente, che negli anni seppe trasformare l’ignoranza della miseria in diritto a ribellarsi, seppe trasformare la protesta di pancia in consapevolezza civile. E a guidare quelle barricate fu Guido Picelli e gli Arditi del Popolo.

Un’incredibile storia di indignazione popolare che somiglia in modo drammatico e affascinante ai nostri giorni.

Mi accompagnerà Emanuele Cappa con la sua chitarra, disegnerò dal vivo i personaggi di questa storia splendida e fiera. Lo farò presto, cercherò di farlo bene, cercherò di farlo, di raccontarlo ai nostri figli, ai nostri ragazzi, prima che siano troppo grandi per snobbare il loro passato. Mi auguro solo di poterlo fare bene almeno un briciolo di come è scritto “Mio nonnno era un ciliegio“, perchè la storia non si insegna. Si trasmette.

Annunci

1 Commento

Archiviato in Senza categoria

Una risposta a “Guido Picelli narrato ai miei figli

  1. nicoletta

    Cercherò “Mio nonno era un ciliegio” e aspetterò le tue Barricate a fumetti.
    Facci sapere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...